Aufruf – Italienisch

Non c’é prescrizione per l’omicidio

L’omicidio è l’unico crimine che non cadrà mai in prescrizione!

Il 17 agosto 1987, dopo 46 anni di reclusione si spense la vita dell’ultimo prigioniero della prigione tenuta delle quattro potenze a Spandau (Berlino). Le circostanze tuttora non sono chiare.

Lo stesso giorno ancora si diffuse la notizia che Rudolf Hess si fosse suicidato all’età di 93 anni. Dopo pochi giorni, gli agenti di custodia incaricati dagli alleati presentarono quatto versioni diverse sul svolgimento del presunto suicidio.

Con ogni versione i dubbi sulla credibilità della tesi ufficiale aumentavano. Contemporaneamente la famiglia del defunto sostenuta da vasti parti del pubblico cercava di fare delle indagini indipendenti. I risultati però non concordavano con la versione ufficiale e cosí, fino a oggi, non furono mai accolti. Il motivo perchè ancora oggi non conosciamo la verità è che gli inglesi hanno messo sotto chiave i documenti per renderli inaccessibile al pubblico. Senza quegli atti rimaneva impossibile verificare l’esistenza di prove per un suicidio o se si camuffa un delitto.

Nel 2017 ricorre il trentesimo anniversario della morte di Rudolf Hess e con questo termina il periodo di sospensione delli relativi atti. Per la prima volta appare possibile rivedere il caso per vie legali e chiarirlo disgiunto dalla propaganda ufficiale.

L’interesse della Repubblica Federale Tedesca a chiarire la sorte di Rudolf Hess tuttora sembra essere inesistente. 30 anni dopo la sua morte, 72 anni dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, 76 dopo il suo volo per l’Inghilterra ancora sembrano voler stendere un velo pietoso sulla verità. Una mossa non molto astuta per uno stato nel quale pari diritti dovrebbero essere dati a tutti.

A parte l’importanza di una persona per la storia contemporanea, l’ufficio di uno stato di diritto é la chiarificazione delle circostanze della morte di una persona – se si trattava di omicidio o suicidio. In uno stato di diritto non deve essere possibile mettere a tacere il caso.

Il 19 agosto 2017 ci incontriamo a Berlino-Spandau per chiedere lo sblocco degli atti e così la rielaborazione definitiva delle circostanze della morte di Rudolf Hess!

Dopo 30 anni di congetture e propaganda – basta!

Questo sito accompagnerà la mobilitazioneper la manifestazione con lo slogan “Non c’é prescrizione per l’omicidio! Sbloccate gli atti – vogliamo giustizia e non vendetta!” per i prossimi mesi.